×

28 Marzo, 2022

La singolarità è una tendenza negli stand di Coverings

Quasi il 23% delle aziende spagnole presenti in fiera con la propria decorazione hanno riposto la loro fiducia in INSCA.

“In totale, gli stand progettati, fabbricati e assemblati da INSCA occuperanno un’area di 8950 piedi quadrati della fiera americana, il 30% in più rispetto all’anno scorso”.

Imagen de la feria de Coverings 2022

Nel 2021, gli Stati Uniti hanno guidato la classifica delle esportazioni di piastrelle spagnole. La crescita di Tile of Spain rispetto al 2020 è stata del 23,9%, con un fatturato di 447,1 milioni di euro.

Con questi dati positivi sul tavolo, i produttori spagnoli vogliono sfruttare al massimo le opportunità offerte dal mercato americano. E stiamo vedendo la dimostrazione di forza al Coverings di quest’anno, che si tiene a Las Vegas dal 5 all’8 aprile..

Per questa edizione, il numero di aziende presenti alla fiera americana con la propria decorazione è aumentato. Se nel 2021 erano una ventina le aziende che hanno partecipato, quest’anno sono quasi sessanta quelle che hanno deciso di differenziarsi al massimo. Questo aumento considerevole si basa su due ragioni: “l’attenuazione della pandemia e, naturalmente, il grande interesse che il mercato statunitense ha per i produttori spagnoli”, spiega Laura Pardo, responsabile del Design presso INSCA.

Com’è il design degli stand di Coverings?

“Noi di INSCA ci siamo occupati della progettazione di quasi il 23% degli stand con decorazione propria del padiglione spagnolo, che occuperà una superficie di 8950 piedi quadrati alla fiera americana”, afferma il direttore di INSCA, Pascual Ibáñez.

La ragione principale per cui le aziende spagnole optano per la decorazione propria è quella di differenziare il loro marchio nel mercato americano. “Questi stand per le fiere permettono di rafforzare il marchio e di collegarlo al prodotto, un fattore fondamentale quando si tratta di posizionarsi negli Stati Uniti”, spiega Pardo.

Alla luce di ciò, la responsabile del Design di INSCA sottolinea che tutti gli stand hanno il loro design per mostrare il meglio di ogni marchio, con soluzioni espositive realizzate su misura in cui abbiamo integrato alcuni espositori di mattonelle che ci permettono di aumentare il volume dei campioni da esporre. “Studiamo ogni centimetro quadrato dettagliatamente affinché ogni stand sia in grado di generare un impatto positivo in meno di tre secondi, riesca a trasmettere i valori dell’azienda e mostrare il meglio di ognuna di esse in uno spazio ridotto”. 

È opportuno ricordare che il premio “Best in Show 2021” di Coverings’21 è stato vinto da uno degli stand prodotti e assemblati da INSCA. Nello specifico, si tratta di Argenta Cerámica, che si è presentata alla fiera con l’innovativo concetto ideato e progettato da Summumstudio: The Ceramic Boutique.

Estand de Argenta Cerámica que ganó el premio en Coverings

Inoltre, il direttore di INSCA sottolinea: “Il nostro compito è quello di aiutare i nostri clienti abituali a crescere nel mercato statunitense e ottenere il massimo profitto sul loro investimento raggiungendo gli obiettivi economici che sono stati fissati per questa fiera”.

Il 29 marzo è iniziato il montaggio degli stand di piastrelle per l’edizione 2022 di Coverings. “Il nostro team è arrivato negli Stati Uniti per i nostri clienti abituali per inaugurare con successo i loro stand il 5 aprile”, conclude Ibáñez.